Blog

Eccomi di nuovo nel mio Blog, per parlarti di un argomento che mi sta molto a cuore…

La Formazione…

Ormai è dal 2013 che muovo i miei passi in questo settore, e direi che -nonostante- non siano passati tantissimi anni, la sua evoluzione è davvero notevole!

Le tecniche si sono moltiplicate, i sistemi di rivestimento si sono evoluti, le Onicotecniche sono molto più aggiornate (Deo gratias) ed anche le clienti.

Come stare al passo?

STUDIANDO…la risposta è tanto semplice, quanto complessa.

Perché ti dico che è complessa?

Perché il più delle volte non è semplice “scegliere” a chi affidarsi … (questo settore “brulica” di Insegnanti/Master).

Però posso darti qualche dritta…almeno sulla base di quella che è stata la mia esperienza negli anni…non sarà un decalogo, ma sono 3 semplici consigli un pò diversi dai “soliti”.

  • Osserva il Modo di Insegnare e di Esprimersi dell’Insegnante/Master.

Quantunque non sembri rilevante, a mio modesto parere, lo è.

Esprimersi in maniera fluida, scorrevole, con esempi chiari e lampanti, semplificando i concetti, ma soprattutto anche la Tecnica, è fondamentale: apprenderai molto più facilmente!

Infatti, le lezioni basate solo su “parole” e “pratica” (quantunque importantissime fasi) sono incomplete.

Se La/lo studente ha di fronte uno SCHEMA chiaro e delle IMMAGINI TECNICHE, la sua mente memorizzerà l’immagine…così già un buon 50% del lavoro sarà fatto!

  • Guarda i SUOI Risultati.

Non guardare i “fronzoli” le cornici accessorie, ma guarda ciò che è riuscita a “costruire” e come riesce differenziarsi. Cosa può darti in più rispetto ad altri/e…?

E soprattutto, poni attenzione sui contenuti e sugli argomenti: sono aggiornati?

Ed i percorsi di studio: Troppi e confusionari?

C’è bisogno di CHIAREZZA, linearità, in un settore già di suo troppo complesso.

  • Osserva l’atteggiamento dell’Insegnante/Master nei confronti di altre/i colleghe/i

Starai pensando: cosa c’entra?!

Ed invece questo dice tanto. Se l’atteggiamento è volto a non apprezzare, o a non riconoscere il buon lavoro fatto da altre/i colleghe/i …difficilmente ti porterà ad una crescita.

Personalmente credo che per crescere bisogni si mettersi in gioco, confrontarsi, essere aperti al cambiamento. Ricorda che viviamo in una società dinamica ed in continua evoluzione…

Solo il confronto, il cambiamento, possono portarci ad una evoluzione, e di conseguenza ad una Innovazione.

Ho affrontato questo argomento (davvero molto vasto) in un’intervista radiofonica, qualche mesetto fa:

ovviamente i tempi in radio sono stretti ?, ma spero di essere riuscita -ugualmente- a trasmettere una piccola parte di me ❤️

PER GUARDARE L’INTERVISTA? CLICCA QUI SOTTO ⬇️

?? INTERVISTA ??

Aspetto un tuo commento in seguito alla mia Intervista, per un confronto costruttivo ❤️


Architetto & Docente Gelsomina Auriemma

⬇️ Per condividere questo articolo gratuito, basta cliccare sull’icona Facebook qui sotto ⬇️

Shopping cart
Facebook Instagram YouTube

Leggi l'informativa su privacy e cookie policy

Privacy Policy Cookie Policy